1
     
  • Grandi Scalinate
  • civile drone
3
2

ACCERTAMENTI DI INVALIDITA' CIVILE, CECITA', SORDITA', HANDICAP E DISABILITA'

 

Le domande per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità, sordità, handicap e disabilità, complete della certificazione medica attestante la natura delle infermità invalidanti, dall’01.01.2010 devono essere presentate all’INPS esclusivamente per via telematica.

Per informazioni telefonare al numero: 803164 (contact center Inps) o visitare il sito: INPS
Ulteriori informazioni possono essere richieste contattando lo Sportello Disabili Regione Lombardia, presso SpazioRegione, Palazzo Lombardia, Via Melchiorre Gioia n. 39 (di fronte al Nucleo 4) - 20124 Milano
Tel. 02 67654740 - fax 02 67655503
E-mail: spaziodisabilita@regione.lombardia.it
dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 17.00; venerdì dalle 9.00 alle 13.00.

 

Si possono richiedere le seguenti tipologie di accertamento:


INVALIDITA' CIVILE - L. 30/3/1971, n.118 e succ. modifiche e integrazioni
Persona di qualsiasi età (adulti o minori) che a causa di infermità (fisica o psichica, congenita o acquisita), abbia una riduzione della capacità lavorativa (se in età lavorativa) o della capacità a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell’età (se minore o ultrasessantacinquenne). In caso di soggetti totalmente inabili si valuta anche la capacità residua di compiere gli atti essenziali quotidiani o di deambulare.

CECITA' – L. 27/5/1970, n.382 e succ. modifiche e integrazioni;
Persona di qualsiasi età, affetta da perdita visiva tale da comportare una cecità totale o un minimo residuo visivo (si intende minimo residuo quando non supera 1/20 con eventuale correzione, in ambo gli occhi, oppure quando vi è una riduzione del campo visivo “perimetrico binoculare” inferiore al 10%).
SORDITA' – L. 26/5/1970, n.381 e succ. modifiche e integrazioni;
Soggetto affetto da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva, che abbia compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato.
HANDICAP – L. 5/2/1992, n. 104;
Soggetto affetto da minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione.
A differenza delle precedenti tre condizioni, si può richiedere l’accertamento dello stato di handicap anche per condizioni che abbiano già dato diritto ad altre forme d’invalidità (civile, del lavoro, di guerra, di servizio, cecità o sordità).
DISABILITA’ (capacità lavorative residue) – L. 12/03/1999, n. 68;
Tale forma di riconoscimento è necessaria per l’iscrizione alle liste di collocamento mirato presso i Centri per l'Impiego della Provincia. Interessa, quindi, persone in età lavorativa.
L’accertamento può essere richiesto congiuntamente all'invalidità civile, cecità o sordità.

 

Cosa fare

L'avvio della pratica comporta la compilazione del certificato medico on line, introduttivo all'istanza per il riconoscimento dello stato invalidante, redatto da un medico certificatore, il cui nominativo è scaricabile dal sito dell’INPS.
Il certificato medico ha una validità di 90 giorni.
La domanda può essere inoltrata on line direttamente dal cittadino o tramite gli Enti di Patronato o Associazioni di Categorie.
L’ASST provvede alla convocazione a visita tramite lettera raccomandata, con indicazione di sede, giorno ed orario.
La visita avverrà entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda all’INPS.
Le richieste di visite domiciliari sono limitate alle situazioni di reale intrasportabilità per le quali lo spostamento (anche tramite mezzi di assistenza pubblica o privata) è pericoloso per l'assistito o per altri.
Per le richieste di accertamenti domiciliari, deve essere prodotta, alla segreteria invalidi civili competente per residenza, certificazione del medico curante che esprima chiaramente la motivazione dell'impossibilità al trasporto.
Nel caso in cui, la persona interessata non si presenti a visita per due volte senza giustificato motivo, la sua domanda viene archiviata. La persona dovrà ripresentare una nuova domanda.

Per i malati oncologici, la normativa in vigore (L.09/03/2006 n. 80) prevede  che l'accertamento dell'invalidità civile e dell'handicap sia effettuato entro 15 giorni dalla presentazione della domanda.
La suddetta normativa identifica, quali soggetti aventi diritto all'accertamento entro 15 giorni dalla domanda, i pazienti che risultino affetti da una patologia tumorale maligna in fase acuta con documentata necessità di un trattamento radioterapico o chemioterapico o in fase avanzata con necessità di un trattamento palliativo e/o assistenziale.

Con l'entrata in vigore della Legge 11 agosto 2014, n. 114 (art. 25 comma 6bis), nel caso sia prevista sul verbale di invalidità civile o di handicap (Legge 104/92) una data di revisione del giudizio (revisione d'ufficio), la convocazione e la visita è di competenza dell'Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS)".


Le Commissioni invalidi civili
La Commissione ASST, integrata da un medico INPS, esegue accertamenti collegiali medico-legali basati sul colloquio con l’utente e sull'attenta valutazione della documentazione sanitaria prodotta. La visita viene effettuata solo se ritenuta necessaria dalla Commissione in relazione al concreto caso clinico.

 

Documentazione da presentare al momento della visita
Il cittadino deve produrre copia della documentazione medica specialistica/ospedaliera (copie di cartellini/lettere di dimissioni ospedaliere, certificati specialistici, cartelle cliniche, etc.) in suo possesso, con particolare riferimento agli accertamenti più recenti relativi a ciascuna patologia da documentare. In particolare:
- per l'accertamento dell'invalidità civile, dell'handicap (Legge 104/92) e della disabilità (Legge 68/99): altre eventuali certificazioni che servono ad evidenziare le diverse malattie/infermità;
- per l'accertamento della cecità: certificato del medico specialista oculista (di struttura pubblica o accreditata) attestante il grado di residuo visivo, con eventuale correzione, in entrambi gli occhi, e/o il deficit campimetrico con allegato il campo visivo binoculare percentualizzato.
- per l'accertamento della sordità: certificazione del medico curante, esame audiometrico ed esame impedenzometrico eseguiti in struttura pubblica.

 

Termine accertamento
Conclusa la visita medica, la Commissione redige un verbale che verrà trasmesso, congiuntamente alla pratica, all'INPS.
L'INPS provvederà a confermare o modificare il giudizio espresso dalla Commissione e ad inviare il giudizio definitivo dell'accertamento all'interessato dal quale possono scaturire benefici di carattere non direttamente economico (es. protesi e ausili, esenzione ticket, accesso al collocamento lavorativo mirato, ecc.) o economico (dall'assegno d’invalidità all'assegno di accompagnamento).


Dal 1 ottobre 2010 la concessione dei benefici economici e’ di competenza INPS.

 

Ricorso
Avverso il giudizio della commissione di 1^ istanza, ai sensi della Legge n. 326 del 24/11/2003 art. 42, comma 3, l'interessato potrà presentare ricorso per via giurisdizionale davanti al giudice ordinario entro 180 giorni dalla data di ricevimento del giudizio (Tribunale - Sezione Lavoro).
Il modulo per presentare ricorso è scaricabile dal sito INPS.


Istanza di trasferimento fascicolo per cambio di residenza
Nel caso in cui il cittadino trasferisca la residenza in altra ASST è possibile fare richiesta di trasferimento del fascicolo presso la Segreteria dell’Ufficio Invalidi Civili di residenza utilizzando il modulo predisposto (scarica il modulo ).

 

Sedi delle segreterie invalidi 

MEDICINA LEGALE TERRITORIALE
Indirizzo: Viale Duca degli Abruzzi, 11
Per comunicazioni/informazioni/consegna documentazione è possibile:
- telefonare al numero 030 3333752 il martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle 12.00
- inviare Fax al numero 030 3333634 o E-mail all’indirizzo segreteriainvalidi.brescia@asst-spedalicivili.it
- presentarsi allo sportello, aperto al pubblico, il venerdì dalle ore 8:30 alle 12:00 (premere tasto lettera “I”).
 

 

PRESIDIO TERRITORIALE VALLE TROMPIA
Comune di Gardone Val Trompia
Indirizzo:Via Beretta, 3
Telefoni: 030 8915342
Orari: martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
E-mail: segreteriainvalidi.valletrompia@asst-spedalicivili.it

ultima modifica:  12/10/2019
condividi: Condividi su FaceBook Condividi su del.icio.us Condividi su Segnalo Condividi su NewsVine Condividi su ReddIt Condividi su Google